Contraccezione

06 ottobre 2008

Contraccezione




03 ottobre 2008

Contraccezione

Ho 32 anni e due figli di 5 e 3 anni. Dopo il secondo figlio (a maggio del 2004), su consiglio della ginecologa, dopo aver lamentato mestruazioni un po' abbondanti e con grumi di sangue, ho messo una spirale Mirena a rilascio di progesterone. Nei primi mesi mi ha dato alcuni problemi di dolori tipo contrazioni, che poi sono QUASI del tutto scomparsi. Tutti gli anni eseguo un'ecografia e un pap-test di controllo ed è sempre tutto a posto. Quest'anno ho cambiato ginecologo per ragioni di comodità e lui mi ha detto che una spirale di quel tipo alla mia età non è sicuramente tra le indicazioni consigliabili: non ho un utero con fibromi e sono troppo giovane, Lui sostiene che è indicato soprattutto in premenopausa. Lui mi consiglierebbe di rimuoverla, ma io non so cosa fare e quale consiglio seguire. In più non saprei, se dovessi toglierla, scegliere una contraccezione adeguata, considerato che la pillola mi piace molto poco per varie ragioni. Grazie per l'aiuto

Risposta del 06 ottobre 2008

Risposta a cura di:
Dott. BENEDETTO NOVARESE


Il comportamento della sua prima Ginecololga è stato corretto. La spirale Mirena oltre ad una azione contraccettiva vera e propria, ha una azione NON SUI FIBROMI ma sulle iperplasie (aumento dio spessore) dell'endometrio che sono quelle che anche non in Menopausa nè in pre Menopausa provocano metrorragie e menorragie (perdite di sangue abbondante sia al di fuori del ciclo mestruale che durante il flusso). Non consiglierei per nulla togliere la spirale anzi continuarla anche dopo la scadenza con un'altra dello stesso tipo. Il progesterone previene tutti i9 tumori dell'endometrio.

Dott. Benedetto Novarese
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
MESSINA (ME)

Ultime risposte di Salute femminile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa