Ernia disco l5 s1

29 marzo 2009

Ernia disco l5 s1




11 marzo 2009

Ernia disco l5 s1

buongiorno, sono andrea e ho 29 anni. da due settimane sono bloccato con la sciatica alla gamba destra e non sembra volermi passare. ho fatto una risonanza magnetica e questo è il risultato: riduzione della fisiologica lordosi lombare. in l5-s1 si osserva ernia discale meridiana-parameridiana destra, che oblitera i piani adiposi epiduriali anteriori ed il recesso omolaterale, inducente impronta sul profilo anterioree del sacco durale con evidenti effetti conflittuali con la radice s1 dx. nella norma i restanti rapporti disco-somatici. cono midollarenormo posizionatoo e di segnale regolare. diametri ossei canalari nella norma. per me questo è arabo ma l'ortopedico ieri mi ha detto che non ho il riflesso nel piede destro e che se non passa entro altre due settimane devo operarmi. La prima settimana avevo il piede gonfio, la gamba ghiacciata e una sensazione dianestesiaa in tutta la gamba destra, senza contare pulsazioni di dolore fortissimo che non mi anno mai fatto dormire. Ora il formicolio al piede e la sensazione dianestesiaa è passata ma ancora non riesco camminare. io non vorrei effettuarel' operazionee ma non so a cosa posso andare incontro. da 16 giorni prendo questi antinfiammatorii Dicloreum, Lyrica e Contramal. qualcuno mi può consigliare qualcosa? e quanto potrebbe durare questo male? e soprattutto potrò contiuare a fare immersioni subacquee un giorno? saluti

Risposta del 15 marzo 2009

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Lei invece non è stato ben informato dal Suo ortopedico a cosa può andare incontro se non si opera!
Non ho ovviamente in mano la RM nè posso valutare i Suoi deficit, ma da quanto dice, l'intervento mi sembra alquanto necessario.
Cordiali saluti

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Risposta del 16 marzo 2009

Risposta a cura di:
Dott. GASPARE FRANCESCO MONTEMAGNO


Egregio Signore, come già ribadito giustamente dal Collega nella precedente risposta, non ho in mano la sua RM, nè, sopratutto vedo lei. In linea teorica, e ribadisco teorica (ogni giorno nel mio lavoro mi imbatto in persone che hanno già risposte "preconfezionate", perchè viste su intenet. . . ), il mio consiglio è di attendere. Un'ernia discale, infatti, si opera in caso di deficit di forza di un muscolo (una paresi NON LEGATA AL DOLORE, ma dovuta ad un'alterata funzione del nervo che lo controlla). In caso contrario, come mi pare di capire sia la sua situazione, si attende almeno un mese o quaranta giorni prima di prendere una decisione chirurgica. Nel frattempo si possono effettuare procedure conservative e cioè o farmaci o una infiltrazione vicino al nervo interessato e sotto controllo TAC con del cortisone. Tutto ciò si deve effettuare perchè il disco che è composto in parte da acqua, può andare incontro a parziale disidratazione con riduzione della compressione e quindi del dolore. E questo acquista molto più valore in un giovane come lei. Ribadisco che non avendola davanti le parlo in linea assolutamente teorica, infatti nella mia personale esperianza non porto in sala operatoria una persona dopo sole 2 o tre settimane di dolore. A meno che non sia una persona con una paresi conclamata o che abbia dolore intrattable da più di un mese.

Dott. Gaspare Francesco Montemagno
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Neurochirurgia
AUGUSTA (SR)

Risposta del 29 marzo 2009

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Condivido nelle linee generali quanto affermato dal collega, ma ritengo che non bisogna intervenire sull'ernia del disco solo quando ha già provocato un danno neurologico.
Nel Suo caso forse al collega è sfuggito il reperto della RM della sofferenza della radice S1 e quello dell' esame clinico dell'assenza del riflesso achilleo. Mi pare siano due elementi che pongono, anche con una certa sollecitudine, l'indicazione all'intervento chirurgico.

Cordiali saluti. .

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)



Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Ansia, insonnia e antipsicotici
Mente e cervello
14 gennaio 2022
Notizie e aggiornamenti
Ansia, insonnia e antipsicotici
Emicrania, è legata agli ormoni in utero?
Mente e cervello
13 gennaio 2022
Notizie e aggiornamenti
Emicrania, è legata agli ormoni in utero?
Christmas blues: cosa fare per restare sereni durante le feste
Mente e cervello
29 dicembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Christmas blues: cosa fare per restare sereni durante le feste
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa