Infertilità senza consigli

28 settembre 2016

Infertilità senza consigli




26 settembre 2016

Infertilità senza consigli

Buongiorno, riassumo brevemente la situazione:
io e mio marito abbiamo 29 anni, da 18 mesi cerchiamo un figlio. Lui ha fatto spermiogramma e ci sono molti spermatozoi anomali ma il dottore dice che non è così grave. Varicocele no. Esami del sangue ok.
Io ho fatto: eco transaddominale e transvaginale, esami del sangue, livelli ormonali, visite ginecologiche, tutto ok.
Solo una dottoressa mi ha detto che ho LH/FSH alto quindi possibile micropolicistosi ovarica, così mi ha dato inositolo per regolarizzare il ciclo che è di 37 giorni circa. dopo 6 mesi di inositolo il ciclo è sempre uguale.
Notare che tutti questi esami li ho fatti a distanza di tempo perchè non trovando nulla di anomalo si fermano e dicono di provare ad avere rapporti. così dopo un po'di tempo si fa un altro esame e gli esiti dei precedenti esami risultano " troppo vecchi" ;. PER FORZA! Dicono che va tutto bene, che bisogna solo provare. . . e intanto i mesi passano!
Io ora mi chiedo: non è possibile indagare meglio e fermarsi (per una terapia) solo quando si trova qualcosa di anomalo?
Visto che a questo punto non consigliano più di fare niente (se non di provare-provare-provare ), io chiedo aiuto a qualche esperto in Internet. . . che cosa si potrebbe fare?
PS: ho fatto tutto conto mutua, quindi sono pareri di diversi ginecologi. . . non è solo uno che magari può essere un po'svogliato. . . si comportano tutti nello stesso modo!
Grazie a tutti e buona giornata!

Risposta del 28 settembre 2016

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA TERESA SILVESTRI


Più che la percentuale di forme anomale è importante la motilità, che però immagino discreta, altrimenti avrebbero consigliato qualche terapia. Tenga però conto che una fertilità ridotta della donna (come nel suo caso, con Policistosi ovarica) unita a quella ridotta dell'uomo (dalla descrizione dello spermiogramma) rendono il concepimento comunque più difficile Non dice di aver verificato che le tube siano aperte, accertamento indispensabile (non c'è nessun sintomo ne'segno che faccia sospettare che siano chiuse) da farsi al più presto.

Dott. Ssa maria teresa silvestri
Medicina Territoriale
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Asolo (TV)

Ultime risposte di Salute femminile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
14 luglio 2019
Notizie e aggiornamenti
Infarto. Riconoscerlo nelle donne
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube