Nonna

19 aprile 2006

Nonna


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


11 aprile 2006

Nonna

Salve, mia nonna ha 89 anni, ed è sempre stata una persona super attiva, era sempre in movimento, ma da un paio d'anni soffre di demenza senile, che nell'ultimo periodo va peggiorando!è diventata super agressiva, si fa fatica a darle da mangiare a lavarla a vestirla e soprattuto una cosa di cui non ne vuole sapere è andare al bagno, non riconosce più nemmeno chi siamo, come non si riconosce lei allo specchio!lei come medicinali prende già il talofen e il trittico, ma sembra che questi farmaci non le facciano più grancchè!io ora vi chiedo, comè possibile che questa malattia colpisca delle persone così attive?questa malattia può essere dovuta a un grosso spavento?ci sono in commercio altri farmaci che la possono far stare un pò meglio?perchè lei è da parecchio che prende sempre questi due, e un'ultima domanda, come dobbiamo prenderla noi, cioè come possiamo renderle questi anni migliori, sia per lei che per mia mamma, (sua figlia)?la ringrazio!

Risposta del 19 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa CRISTIANA CECCHI


purtroppo la demenza senile può colpire le persone più attive come le altre; capisco che non è facile accettare un cambiamento “caratteriale” tanto evidente soprattutto per voi cari che l’avete sempre vista tutta un'altra persona. Vi consiglio di rivolgervi ad un neurologo che potrà valutare la situazione attuale ed eventualmente modificare la terapia oppure alla ASL dove sono a disposizione Centri appositi per la valutazione di questi malati. Per quanto riguarda sua mamma dovrebbe cercare di aiutarla il più possibile a sostenere questa difficile situazione, non lasciandole tutta la responsabilità e il peso psicologico di gestirla.

Cordiali saluti

Dott. Ssa Cristiana Cecchi
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
FIRENZE (FI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Tedeschi (Sin): declino cognitivo, stimoli attivi per prevenirlo
Mente e cervello
11 luglio 2021
Notizie e aggiornamenti
Tedeschi (Sin): declino cognitivo, stimoli attivi per prevenirlo
Depressione, nel lockdown è peggiorata la fragilità delle neomamme
Mente e cervello
26 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Depressione, nel lockdown è peggiorata la fragilità delle neomamme
Il diario giornaliero dell'umore, un aiuto per il paziente depresso
Mente e cervello
17 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Il diario giornaliero dell'umore, un aiuto per il paziente depresso