Oppressione al petto

11 dicembre 2014

Oppressione al petto




11 dicembre 2014

Oppressione al petto

Buongiorno a tutti, mi rivolgo a voi per avere una risposta ad un mio quesito, ho 28 anni, lavoro nell informatica, non faccio sport, ho smesso di fumare da poco meno di un anno, ho avuto un incidente stradale quasi 3 anni fa, con coma 6 gg, da lì sin diventato ansioso e paranoico, qualche giorno fa arrivo come do consuetudine all ospedale della mia città con un leggero fastidio al sotto il petto sinistro, da lì mi hanno fatto tutto dal ECG OGNI SEI ORE alle analisi degli Enzimi, troponina ecc sempre ogni sei ore, dalla 9am. Alle 11pm, da lì la sera tutto ok, analisi perfette in tutto. Il giorno dopo ha iniziato questa oppressione forte al petto. Come a volte, se scoppiasse il petto in alcuni momenti, e sopratutto da sdraiato, respiro sembra ok, pressione arteriosa perfetta, è battito ok, tornato dal medico legge le risposte e Sorridendo dice, ehi non hai nulla sei ansioso e paranoico. Ormai sono quasi 5 gg che ho questo sintomo, se fosse grave, starei ancora in piedi? Possible Ansia? Debbo. Correre da qualcuno? Chiudo dicendo che a volte non ho nulla in rari momenti sembra non aver nulla, un dolore può arrivare ed andare? Grazie mille della prossima risposta, augurandovi buona giornata e buon lavoro porgo i più cordiali saluti. Alessandro

Risposta del 11 dicembre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Come dice lei, se fosse grave non sarebbe più in piedi. Se fosse un Infarto, non sarebbe in grado di scrivere questa lettera. Il fatto che il dolore vada e venga conferma ulteriormente che si tratta solo di uno stato ansioso. Ma non paranoico. Si tranquillizzi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube