Problema ginocchio e piede

31 agosto 2014

Problema ginocchio e piede




29 agosto 2014

Problema ginocchio e piede

Buongiorno
in seguito ad un incidente ho riporato la frattura del 5° metatarso del piede sinistro.
Andato al Pronto Soccorso, l'ortopedico di turno mi ha prescritto l'inserimento di un gambaletto Walker per 30 giorni.
Passati i 30 giorni ed effettuato una nuova lastra, la frattura risultava in via di guarigione.
Tolto il gambaletto, continuavo ad avere dolore soprattutto al dorso del piede, questo comportava una camminata scomposta che a lungo andare si è ripercossa sul ginocchio.
Non curante del dolore, credendo che fosse semplicemente un problema di riabilitazione del piede, ad oggi, dopo circa tre mesi dall'infortunio, il dolore al ginocchio è aumentato progressivamente creandomi grossi problemi durante la camminata.
Visto il periodo estivo, ho dovuto attendere la conclusione delle stesso prima di effettuare accertamenti.
Tre giorno fa, contattando il mio ortopedico che purtroppo è ancora in ferie, mi ha consigliato i seguenti esami:
Rx Piede sx
Rx Ginocchio
RMN ginocchio se l'rx non avesse riporato nulla.
Gli eseti degli esami sono i seguenti:
RX Piede:
Pregressa frattura ben consolidata. Non si osservano lesioni strutturali ossee o focolai. Tono calcico lievemente ridotto
RX Ginocchio:
Non si osservano lesioni strutturali osee o focolaio apprezabili. Regolari gli spazi articolari. Presenza di nucleo osso accessorio nel cvo popliteo ( fabella)
RMN:
Disomogena area alterato segnale del condilo femorale interno, compatibile con focolaio edimegeno intraspongioso (Algodistrofico?).
Le cartilagini articolari sono di normale spessore. Presenza di modesto versamento liquido endoarticolare esteso nei recessi anteriori. Stria di alterato segnale a carico del corno posteriore del menisco interno, compatibile con meniscopatia.
Non apprezzabili significative alterazioni del segnale a carico del menisco esterno.
Nella norma pivot centrale e legamenti collaterali. Conservati i rapporti articolari femore rotulei. Nella norma corpo di Hoffa e tendini estensore.
Grazie

Risposta del 31 agosto 2014

Risposta a cura di:
Dott. PASQUALE PRISCO


Gentile paziente,
la deambulazione, dopo traumi che interessano il piede, va ripresa a consolidazione avvenuta.
lei ha deambulato, tecnicamente, "in difesa", per non pesare troppo sulla frattura.
La presenza di una sindrome algodistrofica è frequente in questi casi.
Sono necessari specifici protocolli di terapia, da praticare sfortunatamente per lunghi periodi. (anche mesi).
Segua i consigli del suo ortopedico di fiducia.
Auguri

Dott. Pasquale Prisco
Medico Ospedaliero
Specialista convenzionato
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Torre Annunziata (NA)

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube