Raffreddore cronico

07 maggio 2012

Raffreddore cronico




03 maggio 2012

Raffreddore cronico

Salve,
è da circa un mese e mezzo che accuso i classici sintomi del raffreddore: naso chiuso, starnuti, naso che cola, lacrimazione etc.
Un sintomo particolarmente fastidioso è avere un istinto così forte di starnutire o soffiare il naso che persino durante il sonno sono costretta a svegliarmi di soprassalto per cercare velocemente un fazzoletto.
Ho assunto, per "stappare" il naso qualche ora sia vivin c (che mi ha fatto poco e niente) sia lo zerinol che mi assicurava per mezza giornata un po' di tranquillità.
Da due settimane non sto assumendo farmaci e attendo che il raffreddore faccia il suo corso ma, a differenza delle altre volte, sta impiegando davvero troppo tempo.
Avendo pensato ad un'allergia ho eseguito le analisi del sangue, ma l'esito è stato negativo.
Mi è stato detto che, essendo nel cambio di stagione e lavorando in un ambiente molto freddo e umido, potrei essere incappata in una specie di "raffreddore perenne".
Vorrei capire se potrebbe trattarsi di qualcosa di più particolare (ed in caso che accertamenti fare) o se questa volta hanno fatto cilecca le mie difese immunitarie.
A tal proposito, come potrei favorire un po' di resistenza in più?

Grazie in anticipo per l'attenzione.

Risposta del 07 maggio 2012

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


La sua sintomatologia fa pensare ad una forma cronica, con andamento progressivamente peggiorativo, o di rinte o di rino Sinusite. La comparsa di naso chiuso e che cola non coincide con l'inizio della malattia, che può essere precedente di mesi o di anni. L'unica strada ragionevole è porre una diagnosi, possibile solo con una visita otorinolaringoiatrica.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
Torino (TO)

Ultime risposte di Orecchie naso e gola

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa