Stenosi carotidea occlusa al 77%

11 ottobre 2005

Stenosi carotidea occlusa al 77%




26 settembre 2005

Stenosi carotidea occlusa al 77%

Buongiorno, per favore ho assolutamente bisogno di un suo parere: mia madre ha 70anni, ha di tutto e di piu ', si farebbe prima a dire cosa non ha, ha una stenosi carotidea occlusa al 77%, la sinistra, la destra al 50% (se non sono aumentate) e'diabetica insulino dipendente (le e'venuto a 50anni ), nell'89 ha avuto un incidente stradale, all'apparenza sembrava non si fosse fatta nulla, invece ebbe un eschemia cerebrale a sinistra, nel 2000 e'stata sottoposta a 2by-pass, ha la tiroide e spesso respira male (specie quando si trova in citta ', con i gas di scarico delle macchine, comincia a tossire molto) ha gli arti inferiori con le vene occluse (la sinistra al 100%, la destra al 70%) e poi ha altre cose meno gravi, Ernia iatale, rilassamento dei tessuti dell'ano, tunnel carpale, ecc. , la mia domanda e'questa: quanto secondo lei potrebbe rischiare in un esito negativo in una operazione alla carotide chiusa al 77%, e quanto potrebbe rischiare non facendo alcun operazione? La prego di dirmi qualcosa e di darmi gentilmente dei consigli su dove operarla, un'indirizzo di qualche ospedale ottimo e un nome di un professore che sia veramente all'altezza di questo caso grave! Io sono la figlia, e abito a Roma, mia madre abita da sola, purtroppo! Aspetto con Ansia una sua risposta, grazie molte! KATIA GAMBINO!

Risposta del 11 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. ANDREA AUDO


LA CAROTIDE IN GENRE VA OPERATA SOLO SE NE E' INTERESSATO PER UNA STENOSI SUPERIORE AL 75% IL DISTRETTO DELLA CAROTIDE INTERNA, NON VI E' INDICAZIONE CHIRURGICA SE LA CAROTIDE INTERESSATA E' LA ESTERNA. SE SUA MADRE E'AFFETTA DA STENOSI DELLA CAROTIDE INTERNA, QUESTA, ANDREBBE TRATTATA DOPO UNA VALUTAZIONE PREOPERATORIA DI FATTIBILITA'.
IL RISCHIO DI LASCIARE UNA SITUAZIONE DEL GENERE PUO' ESITARE IN UN AUMENTATO RISCHIO DI STROKE, ICTUS CEREBRALE ISCHEMICO.
ESISTONO ATTUALMENTE TRATTAMENTI MENO INVASIVI DELL' INTERVENTO CLASSICO DI TEA CAROTIDEA, ESAMINANDO IL CASO INFATTI ESISTONO CASI FAVOREVOLI ALL'ANGIOPLASTICA CAROTIDEA, PTA CAROTIDEA CON IMPIANTO DI STENT.
SETTANTA ANNI E LE PATOLOGIE ASSOCIATE CHE SUA MADRE HA NON SONO UNA CONTROINDICAZIONE ALL' INTERVENTO E NE ALLA PTA SE FATTIBILE.

Dott. Andrea Audo
Medico Ospedaliero
Specialista in Cardiochirurgia
ALESSANDRIA (AL)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube