Tachicardia sinusale

11 marzo 2014

Tachicardia sinusale





05 marzo 2014

Tachicardia sinusale

ho tachicardia sinusale max 100 battiti ho fatto holter enzimi cardiaci ecocardiogramma analisi routine elettrocardiogramma tutto ok siccome sono un soggetto ansioso volevo sapere se dipende da quello graziei normali battiti come dovrebbero essere anno provato a darmi atenololo ma son svenuta che dovrei ancora fare

Risposta del 11 marzo 2014

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO CARIELLO


La palpitazione associata a tachicardia sinusale all'elettrocardiogramma è una condizione molto frequente e spesso la terapia betabloccante (atenololo) non risolve il problema perchè se il paziente ha una presione arteriosa normale o bassa può determinare disturbi quali capogiri e svenimenti. A parte una terapia farmacologica, oggi possibile, è necessario escludere patologie extracardiache in grado di determinare tachicardia ad esempio una iperfunzione della tiroide (Ipertiroidismo ). Un Holter ECG cioè un monitoraggio dell'elettrocardiogramma di 24 ore potrebbe essere utile anche per valutare la frequenza cardiaca media delle 24 ore. Oggi parliamo di tachicardia sinusale inappropriata che vuol dire un cuore con una attività da sforzo anche in condizioni di riposo. Il trattamento deve essere attentamente valutato sulla base del disagio quotidiano e l'impatto sulla qualità della vita.


Dott. Francesco Cariello
Casa di cura convenzionata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina dello sport
Specialista in Medicina interna
Belvedere Marittimo (CS)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli