Vena safena

02 dicembre 2004

Vena safena




17 novembre 2004

Vena safena

Salve. Ho 27 anni, fumo e prendo la pillola da alcuni anni. L'anno scorso, effettuando un ecodoppler alle gambe, mi è stato detto che era tutto a posto ma che avevo soltanto un piccolo problema alla valvola posta nella vena safena che non funzionava perfettamente, ma comunque nulla di grave.
Purtroppo è un pò di tempo che, complice forse la vita sedentaria dovuta al lavoro di ufficio che mi costringe a passare la maggior parte della giornata seduta dietro una scrivania, averto un fastidio alle gambe, sopratutto la destra, in vari punti, sopratutto sotto la coscia al di sopra dell'incavo del ginocchio e a volte sul lato destro della coscia, ma nella parte superiore.
Mi chiedevo se questi fastidi, che a volte sono appena dolorosi (non so spiegare bene la sensazione), non fossero dovuti proprio a questo problema legato alla vena safena. Nel caso così fosse, oltre che l'adoperare le calze adatte (di cui onestamente non ricordo più la tipologia) c'è qualche altro controllo da fare?
A cosa si può andare incontro?
Grazie

Risposta del 20 novembre 2004

Risposta a cura di:
Prof. GIUSEPPE CASTRIOTTA


La causa più frequente del disturbo da lei riferito (parestesie del territorio L5 - S1) è una sofferenza del nervo da patologie organiche o funzionali della colonna vertebrale. Sarebbe opportuna una corretta valutazione di un ortopedico e/o fisiatra e/o posturologo. Potra effettuare, eventualmente, una radiografia del rachide in toto in ortostatismo, per obbiettivare alcune situazioni organiche o funzionali.
Saluti

Prof. Giuseppe Castriotta
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
BARI (BA)

Risposta del 02 dicembre 2004

Risposta a cura di:
Dott. CESARE IACOPO GIANNINI


le consiglierei di eseguire un doppler di controllo per verificare se c'è stato un peggioramento e quindi essere passati ad una effettiva insufficienza della valvola safeno-femorale. In tal caso sarebbe opportuno fare anche una misurazione delle pressioni venose, per cui è possibile consigliarle la compressione delle calze adeguata.

Dott. Cesare Iacopo Giannini
Medico Ospedaliero

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa