Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi

16 giugno 2018
News

Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi


Insospettata fonte di calcio


Gustosa, rimineralizzante e diuretica, la rucola è soprattutto un alleato insostituibile per la salute delle ossa e quindi per contrastare l'osteoporosi. Questo grazie all'elevato contenuto di calcio, che la rende un'ottima alternativa al consumo eccessivo di latte e formaggi. In 100 grammi, oltre a sole 28 calorie, si trovano ben 309 milligrammi del prezioso minerale che, come è noto, assunto con l'alimentazione rischia di disperdersi o di essere "immagazzinato" nel posto sbagliato, ovvero nel sangue, dando così origine a specifiche patologie.

Per le donne in menopausa


Se l'eccesso di calcio è abbastanza raro, assai più frequente è la sua carenza, specie tra le donne in menopausa, alle quali viene consigliato di consumare più spesso la rucola in quanto è ricca - tra le altre - anche di vitamina K, importante per sintetizzare a livello metabolico la osteocalcina, un ormone che aiuta a trattenere il calcio proprio dove deve stare, cioè dentro le ossa, inibendone invece l'assorbimento da parte dei tessuti molli.

Troppa però abbassa la pressione

Acqua, proteine, vitamine - e molti altri minerali oltre al calcio - fanno della rucola un'erba preziosa, che nell'antichità si pensava avesse addirittura proprietà medicinali e afrodisiache. Di certo, è un alimento diuretico al punto che un eccessivo consumo rischia di abbassare la pressione sanguigna. E ha un'azione altamente detossinante, in quanto aiuta fegato e reni a espellere le tossine accumulate. Infine, aiuta la digestione, riducendo la secrezione acida e di conseguenza proteggendo la mucosa gastrica.

La rucola in cucina…

Per sfruttarne al meglio le proprietà, all'acquisto la rucola deve avere le foglie turgide, di verde intenso, mai giallastre. Va consumata abbastanza in fretta, e comunque conservata nel vano inferiore del frigorifero, avvolta in un sacchetto di carta. E poi bisogna lavarla molto bene in acqua fresca, in quanto tra le sue foglioline possono annidarsi residui di terriccio.

…e per mangiarne di più

Oltre che nelle insalate o per arricchire le pietanze (sempre a crudo), un modo per consumare più rucola - assicurandosi il pieno di nutrienti salutari - è preparare il gustoso e fresco pesto di rucola. Facilissimo da fare, si ottiene frullando una grossa manciata di foglie con un cucchiaio di mandorle pelate, un pizzico di sale e pepe e poco olio extravergine d'oliva a filo.


A cura di:
Gloria Brolatti - Emoticibo




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Cous cous di pesce e verdure
28 maggio 2020
Le ricette della salute
Cous cous di pesce e verdure
Torta integrale di carote
26 maggio 2020
Le ricette della salute
Torta integrale di carote
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube