Alcolici d’estate. Cinque consigli utili

06 luglio 2018
News

Alcolici d’estate. Cinque consigli utili


La voglia di divertirsi, la sete, il bisogno costante di idratarsi, il caldo afoso facilitano d'estate una assunzione più sostenuta di alcolici.
Dal vino alla birra fino ai cocktail, tendiamo a esagerare nella quantità giornaliera. Il motivo è semplice: abbiamo sete e cerchiamo continuamente liquidi per idratare il nostro corpo.

Allora è bene sapere che gli alcolici non dissetano ma contribuiscono alla disidratazione perché agiscono come un diuretico. E ci fanno quindi entrare nel circolo vizioso di ricercare altro alcol proprio perché la sete aumenta (l'alcol inibisce infatti l'ormone che agisce sulla diuresi).

Il risultato è che uriniamo più del solito e perdiamo sostanze importanti come i sali minerali e le vitamine. Oltre alle conseguenze già note, inoltre, d'estate gli alti livelli della temperatura amplificano gli effetti negativi: sonnolenza e rallentamento dei riflessi e della digestione.
Tutto insomma risulta più lento e difficile.

Consigli utili
È bene dunque moderare l'assunzione di alcolici. E ci sono alcuni semplici consigli che si possono seguire:

1. È preferibile bere alcolici la sera e non durante la giornata. Mai però prima di mettersi in viaggio in auto
2. Preferire vini leggeri, soprattutto vini bianchi
3. Privilegiare d'estate le birre light con scarsa gradazione. Rimandare all'inverno, invece, quelle decisamente più pesanti come scure o doppio malto
4. È consigliabile che i superalcolici vengano diluiti molto con elementi analcolici. Usare molto ghiaccio. Se possibile evitare il rum.
5. Bere spesso anche acqua durante l'assunzione di alcolici perché questo comportamento aiuta a ridurre gli effetti dannosi dell'alcol

Carla De Meo





Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube