HIV, combattere il virus con la terapia profilattica

02 maggio 2019

News

HIV, combattere il virus con la terapia profilattica



Due società scientifiche britanniche -British HIV Association (BHIVA) e British Association for Sexual Health and HIV (BASHH)- hanno redatto le linee guida per la pratica clinica nella gestione della profilassi pre-esposizione (PrEP) negli individui a rischio.
Secondo tali indicazioni il tipo di profilassi varia a seconda della categoria di individui, secondo lo schema seguente.

Raccomandazioni PrEP per individui omosessuali


Individui omosessuali siero-negativi a rischio di HIV che abbiano avuto rapporti sessuali non protetti nei sei mesi precedenti dovrebbero assumere, quotidianamente o su richiesta, la terapia TD-FTC (tenofovir  disoproxil/emtricitabina) come terapia profilattica pre-esposizione. Lo stesso vale per uomini omosessuali che abbiano avuto rapporti sessuali non protetti con partner sieropositivi, a meno che il partner sia stato già trattato con terapia antiretrovirale per almeno sei mesi e presenti una carica virale inferiore a 200 copie/mL.

Raccomandazioni PrEP per individui eterosessuali


Individui eterosessuali siero-negativi che abbiano avuto rapporti sessuali non protetti con un partner HIV-positivo dovrebbero assumere la stessa terapia come pre-esposizione, a  meno che il partner sia in terapia antiretrovirale da almeno sei mesi e presenti una carica virale inferiore a 200 copie/mL. Individui eterosessuali -uomini e donne- che presentino fattori di rischio per la contrazione dell'infezione da HIV dovrebbero assumere questi farmaci secondo una valutazione caso per caso. Tenofovir disoproxil fumarato (TDF) in monoterapia può essere offerto in luogo del FTC, qualora questo sia controindicato.

Raccomandazioni PrEP per donne trans

Le donne trans sieronegative a rischio aumentato di HIV, a causa di rapporti anali non protetti nei precedenti sei mesi, dovrebbero assumere TD-FTC quotidianamente per via orale. Donne e uomini trans HIV negativi che abbiano rapporti non protetti con un partner sieropositivo dovrebbero assumere TD-FTC per via orale quotidianamente, a meno che il partner non sia in terapia antiretrovirale da almeno sei mesi e presenti una carica virale inferiore a 200 copie/mL.


Raccomandazioni PrEP per i giovani

Individui omosessualli tra i 15 e i 25 anni di età, ad aumentato rischio di HIV a casua di rapporti sessuali non protetti nei sei mesi precedenti dovrebbero assumere, quotidianamente o su richiesta, TF-FTC come profilassi.
Giovani sieronegativi che abbiano rapporti non protetti con partner HIV-positivi dovrebbero assumere quotidianamente TD-FTC per via orale, a meno che il partner non sia in terapia antiretrovirale da almeno sei mesi e presenti una carica virale inferiore a 200 copie m/L.

Raccomandazioni per iniziare e interrompere la terapia PrEP

Se il fattore di rischio per il contagio da è costituito da rapporti sessuali anali, la terapia PrEP può essere iniziata con una doppia dose di TD-FTC da assumersi da 2 a 24 ore prima del rapporto, e continuata quotidianamente fino a 48 ore dopo l'ultima esposizione a rischio di contagio.

 



Vedi anche:


Ultimi articoli
L'esperto risponde