Lipomi: cosa sono e quando intervenire

21 febbraio 2020

News

Lipomi: cosa sono e quando intervenire


L'eccessiva crescita di cellule di grasso (adipociti) produce il lipoma, un tumore benigno del tessuto adiposo. Si sviluppa principalmente nel tessuto sottocutaneo, compattato e separato da quanto lo circonda da una capsula di tessuto fibroso. Èun rigonfiamento e non presenta infiammazione o arrossamento della pelle. È più comune in queste parti del corpo:

  • Schiena

  • Braccia

  • Collo

  • Gambe

  • Torace

  • Testa

  • Ascelle

Ma può accadere che cresca anche negli organi interni. Per esempio nel torace, nel seno, nell'addome, nell'intestino e nei reni. Può presentarsi unico o multiplo. È circoscritto, mobile al tatto, morbido o elastico, dalla forma rotonda. Le dimensioni pure sono variabili (i più comuni non superano i 5-7 centimetri) ma possono diventare talmente importanti (anche 10-15 centimetri) da richiederne l'asportazione chirurgica.

Le cause? La ricerca non ha ancora dato risposte certe. Si ritiene che il sovrappeso rappresenti un fattore di rischio insieme a traumi cutanei. Anche la predisposizione genetica potrebbe giocare un ruolo importante (lipomi multipli in più parti del corpo). Non ci sono regole certe da seguire per fare prevenzione. Vale lo stile di vita corretto: dieta equilibrata, mantenimento del peso, niente fumo o alcol.

Questi accumuli di grasso sottocutaneo sono molto comuni tra la popolazione, senza distinzione di sesso o di età (l'incidenza è leggermente maggiore tra gli uomini e nella fascia d'età 40-60). Sono asintomatici: non generano dolore. Si può convivere tranquillamente con la loro presenza per tutta la vita.


Lipoma: quando intervenire


Il lipoma non richiede alcun trattamento. Cresce molto lentamente, resta anche stabile, talvolta regredisce spontaneamente. Ma allora quando intervenire su un lipoma? Generalmente quando c'è un problema estetico, quando la dimensione è diventata tale da essere fastidiosa e problematica, quando procura dolore o formicolio. Oppure quando si è sviluppato in zone come cuore o meningi, rischiando di produrre complicanze o quando comprime terminazioni nervose. Per diagnosticarlo in questo caso non sono più sufficienti visita medica e palpazione manuale ma viene richiesta l'ecografia dei tessuti molli, la risonanza magnetica e la Tac.

Gli interventi previsti sono:

  • asportazione chirurgica (anestesia locale o totale a seconda della dimensione e della posizione del lipoma)

  • liposuzione

  • laserterapia

  • iniezioni di steroidi

Abbiamo detto che il lipoma non provoca problemi. Deve però far accendere un campanello di allarme quando ha caratteristiche diverse da quelle che fin qui ripotate. Quando la consistenza è dura, la crescita è rapida, procura dolore e si modifica nella forma. In questo caso è importante sottoporsi a una visita medica.

Carla De Meo

Riferimenti bibliografici

Joseph C. Sengen,Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill



Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Cisti sebacea: come si sviluppa, come si cura
19 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Cisti sebacea: come si sviluppa, come si cura
Psoriasi
03 ottobre 2019
Patologie mediche
Psoriasi
Angiomi: formazioni vascolari benigne
22 agosto 2019
Patologie mediche
Angiomi: formazioni vascolari benigne
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube