Acne

07 agosto 2020

Acne: cause, sintomi e cure


Indice


Definizione


Acne: definizione e generalità


L'acne è una malattia infiammatoria a decorso cronico-recidivante che tende ad autorisolversi. Tipicamente localizzata al volto e al terzo superiore del tronco, insorge abitualmente con la pubertà.


Cause


Acne: cause principali


L'acne è determinata geneticamente e poi scatenata da molti e differenti agenti causali, tra questi: farmaci a base di androgeni, corticosteroidi, gonadotropine, litio, amineptina, idantoina, anticorpi monoclonali inibitori dell'Egf; cosmetici con eccipienti oleosi occludenti, olii e catrami; fumi da frittura di grassi (acroleine), idrocarburi aromatici presenti come contaminanti ambientali; alimenti a elevato contenuto di carboidrati, latte e latticini.


Sintomi

Acne: sintomi più comuni


L'acne è caratterizzata da una specifica localizzazione istopatologica a livello del follicolo pilo-sebaceo, da un polimorfismo vero ed evolutivo, da un segno patognomonico che è il comedone, e da una secrezione sebacea costantemente aumentata.
Si manifesta con lesioni non infiammatorie: i comedoni chiusi e i comedoni aperti; oppure con lesioni infiammatorie come papule, pustole, noduli e cisti. Gli esiti finali possono lasciare cicatrici più o meno evidenti e ipercromie. In genere però gli esiti sono superficiali, si verificano più spesso nel primo triennio e nelle forme non trattate correttamente, per poi tendere a migliorare e anche scomparire nel tempo.


Diagnosi

Acne: come efftuare la diagnosi


La diagnosi si pone sulla base dell'osservazione delle lesioni morfologiche caratteristiche, cioè i comedoni, della sede di localizzazione e dell'età d'insorgenza.


Cure

Acne: cure e rimedi


Nell'acne di grado lieve (comedonica) l'algoritmo internazionale prevede il trattamento topico con retinoidi come adapalene o, se non funziona, con acido azelaico o salicilico.
Nelle forme moderate (acne papulo-pustolosa) ai retinoidi topici si associa un antibiotico topico (clindamicina, eritromicina) o il benzoil perossido. Se il numero di lesioni è rilevante è consigliato anche un trattamento con antibiotici orali (tetracicline, minociclina, limeciclina, macrolidi).
Nell'acne nodulare, se non ha funzionato la terapia precedente, si procede con isotretinoina per via orale, da abbinare nella donna a una terapia ormonale estroprogestinica.

Fonte: Fabbri, Gelmetti, Leigheb. Manuale di dermatologia medica. Editore Elsevier 2010


Farmaci

Di seguito è riportato l'elenco dei principi attivi maggiormente utilizzati nella cura di questa patologia. E' sempre necessario consultare il proprio medico per la scelta di un farmaco, del principio attivo e della posologia più indicati per il paziente.




Patologie e sintomi:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Smagliature: cause e prevenzione
26 luglio 2020
Notizie e aggiornamenti
Smagliature: cause e prevenzione
Vitiligine: dalle cause alla terapia
18 luglio 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitiligine: dalle cause alla terapia
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube