Tosse

01 ottobre 2019

Tosse


Cos'è la tosse


Emissione, brusca e sonora, di aria attraverso le vie respiratorie e la bocca: è un atto riflesso protettivo con cui l'organismo cerca di liberare la trachea o ibronchidalla presenza di una sostanza che tende ad ostruirli o ad irritarli.

La tosse è essere unsintomodi tantissime malattie e bisogna porre la diagnosi per poterla risolvere. Può essere provocata da sinusite, polipi, fibrosi cistica, pleurite, asma, laringite,reflusso gastroesofageo, solo per nominare le più comuni. Il dubbio deve sollevarsi quando diventa unacronicae persistente da almeno 3 settimane, perché si possono escludere cause come influenza o raffreddamento che in 15-20 giorni si risolvono.

Cause


La tosse è un meccanismo fisiologico, con il quale si cerca di liberare le vie respiratorie. Infatti nelle vie aeree sono presenti dei recettori (recettori dello stimolo della tosse) che vengono attivati da stimoli irritanti (secrezioni, corpi estranei, sostanze nocive) gli stimoli vengono trasmessi al midollo spinale e di qui parte l'attivazione dei muscoli intercostali e addominali che conduce all'azione descritta.La tosse non è quindi una malattia ma un sintomo dovuto a molte cause diverse da malattie come l'asma o le infezioni respiratorie a fattori ambientali come polveri o altri irritanti.Negli ambienti domestici ad esempio ci sono le polveri ambientali, le formaline e le formaldeidi presenti negli arredamenti e nelle rifiniture e liberate nell'aria. L'aria all'interno di case e uffici non dovrebbe essere né troppo secca altrimenti disidrata e stimola i recettori della tosse, né troppo umida, e va cambiata periodicamente aprendo le finestre. Va valutato, però, in che zona ci si trova, poiché aprendo le finestre, altri inquinanti e polveri sottili possono entrare. In questi casi è meglio usare filtri per il ricambio dell'aria. È stato dimostrato dagli epidemiologi che esiste una progressione tra il rischio di malattie respiratorie e la distanza da strade trafficate.

Diagnosi

Più che determinare la presenza della tosse, la diagnosi mira a stabilire la causa.L'analisi degli altri sintomi (febbre, congestione, presenza di catarro...) aiuta a distinguere se è in corso una malattia infettiva delle vie respiratorie (influenza, raffreddore, bronchite acuta, polmonite) o se si è di fronte a un fenomeno allergico (asma) o ancora a una malattia cronica degenerativa come labroncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). A questo scopo si ricorre anche a esami radiologici e a test che valutano la compromissione della capacità respiratoria (test spirometrici).


Altre cause della tosse


Cure

Possono essere acquistati senza ricetta numerosi farmaci definiti anti-tosse, i quali però possono solo alleviarla, mentre raramente ne curano la causa. Alcuni tipi di sciroppo, per esempio, contengono sostanze note come "farmaci tussifughi", che agiscono cioè sul centro della tosse a livello cerebrale: è importante ricordare che eliminare il sintomo, cioè la tosse, può essere pericoloso, in quanto viene così nascosta la malattia che l'ha originato.

Cure complementari

Si può ricorrere a rimedi fitoterapici in grado di alleviare l'irritazione del tratto respiratorio come la radice di altea o le pastiglie di mentolo. Segnalati anche rimedi omeopatici e aromaterapici.


Tosse cronica

Nelledonne con tosse cronicadi origine non spiegata e che non migliora con i trattamenti mirati, va cercata la presenza di un'eventualecarenza di ferroche, se corretta, può risolvere il quadro sintomatologico. Lo ha evidenziato unostudio effettuato all'università di Torinoda un gruppo di ricercatoriguidato da Caterina Bucca. Il razionale dello studio si fondava sullamaggiore frequenza nelle donne sia della tosse cronica sia della carenza di ferro(quest'ultima correlata al ciclo mestruale e alle gravidanze). Gli autori hannocoinvolto 22 donne non fumatrici con tosse cronica di origine non nota e con carenza di ferro(ferritina sierica sotto i 15 ng/ml), esaminate all'inizio dello studio e dopo 2 mesi o di trattamento farmacologico oppure di integrazione (330-660 mg/die di tavolette di solfato di ferro). La concentrazione media di ferritina sierica è risultata di 9,3 ng/ml, e 13 pazienti hanno manifestato un'anemia di grado lieve. Tutte le pazienti presentavano iperresponsività laringea, 12 avevano anche iperresponsività bronchiale. Mentre il trattamento con farmaci non ha prodotto effetti significativi,l'integrazione di ferro ha migliorato in modo significativo la tosse, e i valori relativi ai bronchi e alla laringe.


La tosse nei bambini: i quattro tipi di tosse e cosa osservare nel bambino
Di Alberto Ferrando


Vedi anche:


Ultimi articoli