#coronavirus: fase 2, gli studi odontoiatrici sono sicuri

20 maggio 2020
Aggiornamenti e focus

#coronavirus: fase 2, gli studi odontoiatrici sono sicuri


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Erano rimasti aperti solo per casi di emergenza a causa dell'epidemia di Covid-19. Ora gli studi odontoiatrici hanno ripreso le normali attività in tutta sicurezza. Fattori quali "vicinanza" e "contatto", tipici delle cure odontoiatriche, in questo periodo possono creare qualche preoccupazione in più nei pazienti. In realtà non c'è motivo di sentirsi a disagio. I dentisti hanno previsto precise linee operative per le visite e le cure odontoiatriche durante la Fase 2. "Concentrazione, competenza e sicurezza" sono le parole chiave nelle quali Carlo Ghirlanda, Presidente Nazionale ANDI - Associazione Nazionale Dentisti Italiani - ha sintetizzato i passi che caratterizzeranno il lavoro nei circa 45.000 studi odontoiatrici che si confrontano con il graduale processo di normalizzazione.


Studio odontoiatrico e triage


Sono state studiate procedure per garantire a tutti i pazienti la massima sicurezza. Cosa è cambiato? Innanzitutto bisogna telefonare, e per avere l'appuntamento si deve rispondere a un "triage a distanza". Una serie di domande che consentono al dentista di valutare i corretti presupposti per la visita. Una volta ottenuto il "via libera", il paziente può entrare nello studio da solo, dove possibile, oppure con un solo accompagnatore, a cui comunque saranno estese le stesse preliminari modalità di ingresso riservate ai pazienti. Ai visitatori sarà chiesto di lavarsi le mani  e applicare gel a base di prodotti alcoolici. All'interno dello studio il dentista e il suo team utilizzeranno gli idonei dispositivi di protezione, procedendo con tutte le manovre necessarie a proteggere pazienti e operatori.


Studio odontoiatrico e sala d’attesa


Anche le sale d'attesa degli studi odontoiatrici cambiano aspetto: in questi locali i pazienti dovranno indossare mascherine chirurgiche, le poltrone dove sedersi saranno distanti tra loro di almeno un metro. Non si troveranno più giornali e riviste né i giocattoli per intrattenere i bambini.


Studio odontoiatrico e sale operative

Le sale operative saranno predisposte secondo apposite procedure e gli strumenti saranno protetti con i consueti dispostivi di protezione monouso; fra un appuntamento e l'altro si procederà con la sanificazione delle superfici, l'aerazione del locale, la sostituzione delle pellicole di protezione monouso e la sterilizzazione degli strumenti utilizzati. Pratiche che i dentisti italiani conoscono bene, perché venivano applicate anche prima del Covid-19.

Oggi si può andare dal dentista in tutta sicurezza. È comunque necessario ricordare che i pazienti devono osservare scrupolosamente le indicazioni che verranno fornite loro. Una nuova situazione dove le cure dentistiche verranno fornite con la stessa professionalità.


Alessandra Margreth


Bibliografia

https://www.researchgate.net/publication/339650518_Transmission_routes_of_2019-nCoV_and_controls_in_dental_practice

http://sites.kowsarpub.com/archcid/articles/103257.html


Tags:

Speciale Coronavirus:
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa