Infezione protesi all'anca

07 settembre 2008

Infezione protesi all'anca




02 settembre 2008

Infezione protesi all'anca

Buongiorno, mio papà ha subito due interventi di protesi all'anca: la prima (ds) nel 2000 con cementificazone della protesi, che attualmente non gli crea alcun disturbo.
La seconda nel 2006 (sinistra) con innesto di protesi al titanio. Questo secondo intervento ha purtroppo portato un'infezione all'anca sinistra. Dopo sei mesi di antibiotici i valori della VES sono rientrati nella norma, ma successivamente alla loro sospensione l'infezione ha ripreso il suo corso. Mio papà conduce una vita normale, nuota, va in bicicletta e cammina; non ha particolari dolori (se non dopo lunghe passeggiate), la ferita non è arrossata.
Fino a quando è possibile rimandare l'intervento della rimozione della protesi e cosa si prospetta eventualmente all'organismo in questo caso?

Grazie.

Mara

Risposta del 07 settembre 2008

Risposta a cura di:
Dott. VINCENZO ROLLO


non capisco cosa vuol dire quando riferisce che l'infezione ha ripreso il suo corso. Ha febbre? Fa male? Ha effettuato una scintigrafia ossea con leucociti marcati? Altrimenti non vedo il perchè di un espianto

Dott. Vincenzo Rollo
Casa di cura convenzionata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
Specialista in Medicina fisica e riabilitazione
LECCE (LE)

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube