02/11/04  - Rischio cardio vascolare e diabete? - Alimentazione

02 novembre 2004

02/11/04 - Rischio cardio vascolare e diabete? - Alimentazione




Domanda del 02 novembre 2004

Rischio cardio vascolare e diabete?


colesterolo totale: 188 mg/dl colesterolo hdl: 34 mg/dl trigliceridi: 183 mg/dl glicemia: 179 mg/dl Questi sono i valori delle ultime analisi fatte, volevo sapere che tipo di rischi potrei correre considerando questi valori, e a quale specialista dovrei rivolgermi per essere seguito nel controllo del mio stato di salute. Aggiungo che ho 61 anni, svolgo una vita attiva (lavoro ed impegno sociale), non seguo una dieta, non svolgo attività fisica, non ho mai avuto precedenti di tipo cardiologico. Grazie Alfiero
Risposta del 05 novembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Direi che il quadro è compatibile con gli inevitabili rallentamenti metabolici dell'età, che trovano nel sovrappeso che lei mostra un motivo di aggravamento.
L'unica terapia che vale veramente la pena di seguire, qui, è una terapia dietetica.
Glicemia e sovrappeso vanno a braccetto. Deve perdere almeno 12 chili.
Si metta a dieta immediatamente perché la sua glicemia, dopo i pasti, raggiunge livelli altissimi, se è 179 a digiuno. Lei sta rischiando infezioni vescicali a ripetizione, perché il ristagno di urine con zucchero nella vescica consente ai batteri di riprodursi velocemente. Sicuramente avrà notato di urinare molto più di frequente, anche questo è un effetto della presenza di zucchero nelle urine.
Valuti con il suo medico se è proprio il caso di prendere un ipoglicemizzante orale, cioè un farmaco che aiuta ad abbassare la glicemia, perché avendo lei necessità di diminuire di peso questo ostacolerebbe l'obiettivo. Ma NON DECIDA PER CONTO SUO, la valutazione va fatta in sede specialistica.
I trigliceridi sono alti perché è alta la glicemia, il colesterolo HDL è basso come reazione al quadro metabolico. Per il momento non ci deve pensare.
Trovi un buon dietologo per cominciare, e una buona dietista in seguito, in modo da farsi ritagliare una dieta adatta alle sue abitudini.
Dovrebbe cominciare con una dieta da 1400 calorie e tenerla per almeno 2 settimane, poi fare controlli glicemici a diverse ore del giorno e stabilire come proseguire, tenendo conto della necessità di tornare a un peso più o meno ideale.
In sintesi: la situazione è riparabile a patto di provvedere da subito e con vera serietà.
Un saluto, mi tenga informata.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Risposta del 07 novembre 2004

Risposta di RAFFAELE CANALI


In aggiunta a quanto consigliato dalla Collega tenga presente quanto segue:
1.Il diabetico è un soggetto a forte rischio cardiovascolare, e si usa una terapia come se gia'avesse avuto un
evento cardiovascolare.
2.Per quanto riguarda le glicemie Le consiglio di praticare regolare controllo domiciliare con reflettometro,in quanto la glicemia a digiuno dice ben poco sul suo compenso metabolico...ben diverso è quanto esprimono le valutazioni a digiuno e le post prandiali
3.Importante è la determinazione trimestrale dell'emoglobina glicata,che indica il compenso metabolico
4.Importanti sono gli accertamenti per escludere complicanze oculari,vasculopatiche,renali,neuropatiche.
Concludendo le indico dei valori target per il compenso :

Glicemie a digiuno: 90-110 post.prand.inf.a 180
Press.Art.inf a 130-80
Hb glicata 7%
Ldl ch inf.a 100( lei ha un ldl di 118)
se le glicemie non rientrano nei valori con dieta ed esercizio fisico occorrono ipo.orali(metformina)
Inoltre andrebbero assunti una statina e piccole dosi di aspirina(100mg se non controindicata)
Forse è un po'sconvolto ma la terapia del Diabete è un po'piu'complessa di quel che sembra...non è solo per la glicemia...

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
DESIO (MI)



Il profilo di RAFFAELE CANALI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Alimentazione




Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie




Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Il basilico, un potente antinfiammatorio e antibatterico
Alimentazione
18 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Il basilico, un potente antinfiammatorio e antibatterico
Linguine con crema di rucola, piccadilly e noci
Alimentazione
15 agosto 2018
Le ricette della salute
Linguine con crema di rucola, piccadilly e noci
Cosa mangiare in viaggio
Alimentazione
14 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Cosa mangiare in viaggio