Condrosulf

21 gennaio 2021

Condrosulf


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Condrosulf (condroitin solfato sodico)


Condrosulf è un farmaco a base di condroitin solfato sodico, appartenente al gruppo terapeutico Antinfiammatori. E' commercializzato in Italia da IBSA Farmaceutici Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Condrosulf disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Condrosulf disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Condrosulf e perchè si usa


Trattamento sintomatico dell'osteoartrosi del ginocchio e dell'anca.

Indicazioni: come usare Condrosulf, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Adulti

Si consiglia il seguente schema posologico, da seguire per un periodo di tempo non inferiore alle 3 settimane: da 2 a 3 capsule o bustine per via orale/die, secondo la gravità dell'affezione.

Popolazione pediatrica

Non ci sono evidenze che supportino l'uso del condroitin solfato nei bambini da 0 a 18 anni. Pertanto, l'uso del condroitin solfato nei bambini non è raccomandato.

Modo di somministrazione

Uso orale. Il contenuto delle bustine va sciolto in acqua prima dell'assunzione.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Condrosulf


Ipersensibilità al principio attivo o ad altre sostanze strettamente correlate da un punto di vista chimico e/o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Condrosulf può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Nelle donne in stato di gravidanza e durante l'allattamento il medicinale deve essere somministrato solo nei casi di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.

Gravidanza

Per il medicinale non sono disponibili dati clinici sull'esposizione in gravidanza. Prescrivere con cautela il farmaco in gravidanza.

Studi sugli animali non indicano effetti nocivi diretti o indiretti relativi alla gravidanza, allo sviluppo embrio-fetale, al parto e allo sviluppo post-natale.

Allattamento

Non è noto se il medicinale sia escreto nel latte materno, né è stata studiata l'escrezione nel latte negli animali. La decisione se continuare o interrompere l'allattamento o continuare o interrompere la terapia con CONDROSULF deve essere presa considerando il beneficio dell'allattamento materno per il bambino e il beneficio della terapia con il medicinale per la madre.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa