Vertebra d11

21 giugno 2014

Vertebra d11




13 giugno 2014

Vertebra d11

Buongiono, gradirei un parere medico su quanto mi è successo. pochi giorni fa sono stato vittima di un incidente automobilistico con tamponamento in galleria, da ciò sono stato trasportato presso il P. S. di firenze e in loco mi hanno diagnosticato, da RX colonna dorsale : lievemente ridotta laltezza del muro somatico anteriore verosibilmente di D11, con deformazione a cuneo anteriore del soma, di aspetto presumibilmente non attuale, da correlare con la clinica. Dopo questo esame mi hanno fatto la TAC rachide dorsale con il seguente responso: non evidenza di lesioni dei metameri in esame. Lieve riduzione in altezza del corpo vertebrale di D11 prevalente nella metà anteriore. osteofitosi marginale anteriore a ponte tra D9 eD11. Dop ciò i sanitari mi hanno dimesso con 10 gg s. C. informandomi che tale patologia poteva riguardare il passato. Premettendo che non conoscevo, ne sono mai stato diagnosticato con tale problema, le chiedo ma come devo interpretare la parola " presumibilmente non attuale?", scritta nel referto? sentito il parere di un medico ortopedico questo mi ha vivamente consigliato il busto ortopedico camp C35 per tre mesi!!! con successivi controlli!!! dato che di professione faccio l'istruttore subacqueo, evitando gli sforzi fisici dovuti al peso dell'attrezzatura, ma sott'acqua, in assenza dio peso, posso andare?

Risposta del 21 giugno 2014

Risposta a cura di:
Dott. PASQUALE PRISCO


Gentile paziente,
premetto che l'occhio esercitato di uno specialista traumatologo di P. S. distingue una frattura recente da una pregressa.
Per una certezza esegua una RMN tridimensionale della vertebra D11,
e chiarirà se la frattura è recente o pregressa.
Saluti

Dott. Pasquale Prisco
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Torre Annunziata (NA)

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube