Amobronc

30 settembre 2020

Amobronc



Amobronc (ambroxolo cloridrato): Mucolitici. A cosa serve Amobronc, come si usa, controindicazioni, confezioni e formulazioni disponibili, foglietto illustrativo.

Amobronc è un farmaco a base di ambroxolo cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Mucolitici. E' commercializzato in Italia da Istituto Chimico Internazionale Dr. Giuseppe Rende S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Amobronc (ambroxolo cloridrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Amobronc (ambroxolo cloridrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Amobronc (ambroxolo cloridrato) e perchè si usa


Trattamento delle turbe della secrezione dell'apparato respiratorio.



Come usare Amobronc (ambroxolo cloridrato): posologia, dosi e modo d'uso


Somministrazione per via orale

Sciroppo. Ogni ml di sciroppo equivale a mg 3 di ambroxol cloridrato. Alla confezione di sciroppo è annesso un misurino dosatore con tacche corrispondenti a ml 2,5 - 5 - 10.

Adulti: 10 ml 2-3 volte al giorno.

Popolazione pediatrica:

Bambini oltre i 5 anni: 5 ml 2-3 volte al giorno.

Lo sciroppo va assunto preferibilmente durante o dopo i pasti.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Amobronc (ambroxolo cloridrato)


Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 2 anni (per uso orale).

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Gravi alterazioni epatiche e/o renali. 



Amobronc (ambroxolo cloridrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gli studi di teratogenesi e di tossicità fetale su animali non hanno messo in evidenza alcun effetto nocivo dell'Amobronc, anche a dosi elevate. Non è comunque consigliabile, come per tutti i farmaci di recente istituzione, l'impiego durante i primi tre mesi di gravidanza; nell'ulteriore periodo andrà somministrato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.



Quali sono gli effetti collaterali di Amobronc (ambroxolo cloridrato)


Alle dosi consigliate il farmaco è normalmente ben tollerato.

Raramente osservati: nausea, cefalea, disturbi gastrointestinali.

Non nota: ostruzione bronchiale.

Disturbi del sistema immunitario

Raro: reazioni di ipersensibilità

Non nota: reazioni anafilattiche, tra cui shock anafilattico, angioedema e prurito

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Raro: rash, orticaria

Non nota: reazioni avverse cutanee gravi (tra cui eritema multiforme, sindrome di Stevens-Johnson/necrolisi epidermica tossica e pustolosi esantematica acuta generalizzata).

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube