Linches glande

06 febbraio 2007

Linches glande




02 febbraio 2007

Linches glande

Buongiorno,
da qualche tempo mi sono comparse sul glande alcune bollicine, sono immediatamente andato da un dermatologo il quale ha inizialmente pensato fossero una specie particolare di condilomi. Dopo una cura senza risultati, ad una nuova visita la diagnosi è cambiata, il dermatologo mi dice di attendere un paio di mesi per poi effettuare una nuova visita. Non soddisfatto mi reco nel frattempo da un altro dermatologo il quale mi dice: "non è niente". Effettivamente queste bollicine non danno prurito se non raramente e in forma molto lieve e temporanea. Però ci sono (!) e sono anche di due tipi: uno è di forma più grande può arrivare al diametro di 2 millimetri molto basso dello stesso color roseo del glande; l'altro è costituito da micropuntini che rendono la pelle di un aspetto rugoso tendente al giallo/bianco. Di recente sono tornato nuovamente dal primo dermatologo il quale dopo un nuovo controllo ha detto trattarsi di "una forma di lichens, niente di preoccupante" e che è il caso di aspettare perché probabilmente potrebbe andarsene così come è venuta. A questo punto ho provato (so che non andrebbe fatto senza il parere del medico. . ) una pomata contro i funghi, Ecoval 70, e con sorpresa le bollicine più grandi sono completamente scomparse, ma sono rimaste quelle micro.
Cosa mi consiglia di fare?
Grazie per la cortese disponbilità.
Cordiali saluti,
F

Risposta del 06 febbraio 2007

Risposta a cura di:
Dott. LUIGI LAINO


Gentile Utente,

non credo che si tratti di "niente". . Anche se la sua descrizione non può indurre in una diagnosi precisa (molte patologie dermato-venereologiche sembrano "assomigliano" ma in realtà alla visita specialistica divengono sono molto diverse tra loro. . )

nel pieno rispetto dei Colleghi che l'hanno visitato, e nella ristrettezza telematica, credo, da venereologo che sia una situazione meritevole di accertamento.

Cerchi di rideterminarsi di nuovo con un dermato-venereologo di sua fiducia poichè credo debba essere condotta in questa situazione una diagnosi precisa cui dovrebbe seguire una terapia idonea.

Carissimi Saluti

Segreteria ed info 06. 70. 49. 78. 13

Dott. Luigi Laino
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Dermatologia e venereologia
ROMA (RM)

Ultime risposte di Pelle

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Psoriasi, combattiamola anche a tavola
26 ottobre 2020
Notizie e aggiornamenti
Psoriasi, combattiamola anche a tavola
Orticaria, come riconoscerla
31 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Orticaria, come riconoscerla
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
17 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa